Il Viêt Taì Chí è un insieme di movimenti fisici (quyen) e tecniche di gestione dell’energia interna (Chi, o Qi), la quale fluisce nel corpo attraverso canali preferenziali detti meridiani energetici.

 

L’allenamento fisico del corpo con il Viêt Taì Chí, unito alla respirazione e allo stimolo di particolari punti energetici serve ad aumentare questa energia, e a farla circolare liberamente in tutto il nostro essere, favorendo anche un benessere psichico.

In Vietnam, dove la malattia è considerata il risultato di un blocco energetico, il Viêt Taì Chí è considerato un importante strumento di prevenzione quotidiano.

 

Praticarlo porta, oltre a tutti i benefici di una normale pratica sportiva, notevoli vantaggi extra. Infatti oltre a  potenziare e tonificare l’apparato muscolare in modo molto graduale, si acquisisce flessibilità di articolazioni e tendini, infine si recupera un naturale equilibrio posturale.

 

Diretti sono i benefici sui polmoni, stimolati da profonde respirazioni, grazie alle quali si giunge ad un’espansione maggiore dell'organo stesso, in conseguenza del quale avremo una migliore ossigenazione del sangue. Ad un primo livello i movimenti sono facili e talvolta i medici possono prescriverli, secondo il caso, anche come completamento terapeutico. Molti sono gli esercizi di equilibrio che portano il praticante ad un buon controllo statico e dinamico.

 

Oltre a ciò aumenta la capacità di concentrazione e la memoria, stimolata dalla memorizzazione di semplici quyen che via via aumentano di numero e lunghezza.

 

La sua costante pratica riduce le tensioni e lo stress di una vita frettolosa, e portano il praticante di Viêt Taì Chí ad una sensazione di godimento e soddisfazione che sono ben al di là di una normale attività fisica e rendendo evidente come questa disciplina costituisca un potente approccio olistico al miglioramento della salute e del benessere.